RTL 102.5 Radio Zeta l’italiana Fm

RTL 102.5 Radio Zeta l’italiana Fm, Ascolta RTL 102.5 Radio Zeta l’italiana Fm diretta FM Online, RTL 102.5 Radio Zeta l’italiana Fm radio streaming On air…

e mi ha lasciata. Mi dispiace. E ti risposeresti ? Qualcuno te lo ha chiesto ? No. Non proprio. Non ti chiederò cosa significa. Se mi risposerei ? No, preferisco aspettare fuori dal bagno della mia pensione per sempre. Certo che mi risposerei. Per questo vado a quell’orribile ballo ogni settimana. Voglio aspettare fuori dal bagno di casa mia mentre un uomo irascibile coi peli che gli escono dalle orecchie legge il giornale sul water. E a quel punto vorrei essere qui a parlare con te. Eilis ! Scusami. Credevo che non saresti venuto. Lo so. Temevo che potessi pensarlo. Per questo ho fatto di tutto per essere qui. Devo dirti una cosa. Potresti Radio Potresti parlare d’altro mentre andiamo alla pensione della sig.ra Kehoe ? Non Radio Ti prego. Allora Radio Dieci minuti prima di essere qui ero con le caviglie nei liquami che colavano dal soffitto di una signora anziana. Anche se pensavi di invitarmi a prendere un caffè, dovrei dire di no per il tuo bene. E come hai sistemato tutto in minuti ? Non l’ho fatto. Ho cercato di convincere la signora che dovevo andare ma che sarei tornato. Non voleva lasciarmi andare. Per cui i liquami stanno continuando a colare dal soffitto ? Be’, che differenza c’è tra centimetri e centimetri ? Ora posso dire ciò che volevo dirti ? Non credo che ti dispiacerà. D’accordo. Ricordi che dopo la cena a casa tua mi hai detto di amarmi ? lo non sapevo cosa rispondere. Ma ora lo saprei. Ho riflettuto su di te e mi piaci. E mi piace stare con te. E Radio Radio forse anch’io provo gli stessi sentimenti. Per cui, la prossima volta che mi dirai “ti amo”, se ci sarà una prossima volta, ti risponderò che ti amo anch’io. Dici davvero ? Sì. Porca miseria. Scusa il linguaggio. Ma temevo volessi dirmi qualcos’altro. Ora posso andare a casa ? Mi ami ? Sì, ma non chiedermi altro e non dire che i nostri figli saranno fan dei Dodgers. Vorresti dei figli tifosi degli Yankees ? Non pressarmi, Tony, ti prego. D’accordo. Scusa. Cara EiIis. Grazie miIIe per i collant. La carta da pacchi di Bartocci li fa sembrare ancora più eleganti. Sembra tutto più nuovo ed eIettrizzante rispetto a qui. Spero un giorno di poter venire Iì e vedere con te tutto questo. Oh, EiIis, io ti sono sempre accanto, anche se non fisicamente. Be’ Radio Devo dire che sei incredibile. Non ti sei limitata a passare gli esami, ma l’hai fatto brillantemente. Da tanto qualcuno non veniva qui per darmi delle buone notizie. Ho messo da parte un po’ di denaro, così potrò pagare la prossima retta e restituirle i soldi. Erano stati donati da un parrocchiano. Doveva redimersi e non ti dirò perché. Non si è ancora riabilitato, per cui può pagare un altro anno. Mi piacerebbe sapere da cosa. Ne sono certo, ma da me non lo saprai. Ora sei una ragazza qualificata e fidanzata, Eilis. Non sei più la giovane triste che voleva tornare a casa. Sembrano trascorsi anni. Credo sia la prima volta che una delle mie ragazze passa un esame mentre vive qui. Lo hai già detto a Tony, Eilis ? Certo. E ti porterà fuori a festeggiare ? Andremo a Coney lsland nel weekend. Caspita. Che c’è ? Hai un costume da bagno ? No, pensavo di Radio E gli occhiali da sole ? No. Ti servono gli occhiali da sole. Ho letto che chi non li ha quest’anno farà parlare la gente. E di cosa, Sheila ? È proprio questo il punto, sig.ra Kehoe. Non lo vieni a sapere perché lo fanno dietro le tue spalle. Santo cielo. Diana ha ragione, Eilis. Devi trovare il costume giusto. Tony ti vedrà scoperta e non puoi deluderlo. Dovrai rasarti là sotto. Ti darò il rasoio giusto. Per il momento sei a posto. Agli italiani non piacciono le ragazze troppo magre. Ma fai attenzione durante l’estate. Hai la pelle troppo chiara per il nero. Prova il verde. Perché non mi hai detto di mettere il costume sotto i vestiti ? Credevo lo sapessi. D’accordo. Sono pronta. Tony. Che c’è ? Andiamo. Cara Rose. Grazie per Ia tua Iettera. Sono feIice per iI tuo torneo di goIf. Sarai stata aI settimo cieIo. Tu e Ia mamma mi mancate ancora tanto e vi penso ogni giorno, ma posso dire che per la prima volta da quando sono in America sono



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *