Radio Studio 2000

Ascolta Radio Studio 2000 diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.
Telefono: +39 0783 83213
Email: [email protected]

Se non perdessi tempo a disegnare. Sei un muratore? E pittore. È un peccato che un ragazzo così bello sia analfabeta. Il mio Salvador può insegnarti a leggere e a scrivere. Vero? La sera, quando finisci di lavorare. All’ora che ti è più comoda. Mi insegnerai anche a far di conto? Sì. Certo, così nessuno potrà imbrogliarti. Al giorno d’oggi essere analfabeti è uno svantaggio. Vado a prendere carta e penna per la lettera. E quanto ci costerà? Figuriamoci, niente! Visto che sei muratore, potresti aiutarmi a finire la cucina e a ritinteggiare le pareti. Quando è più comodo per te. Posso solo di domenica. La domenica, benissimo. In cambio Salvador ti insegnerà a leggere, a scrivere e a contare. E la lettera è gratis. Grazie. A, B. C, D. Eduardo. Quando mi metti il lavello? Devo lavare tutto nella tinozza. Prima volevo finire le pareti. No, il lavello è più urgente. Alle crepe mi sono abituata. Salvador mi dà molto da fare. Non mi rimane tempo. Se vuole imparare a leggere e scrivere, deve imparare l’alfabeto a memoria. Dai, di nuovo. A. B, C. E, F. J. No, Eduardo: F, G. H, I, J, K. Prima l’avevi detto bene. È che le lettere sono tante. Non lamentarti, sono quelle che sono. Non s’impugna così. Dammi la matita. Guarda, si fa così. Va bene? Ora prendila tu. Così? Sì, così. Non serve calcare tanto. Rilassa la mano, ti guido io. Sono un po’ nervoso. Ma no, stai andando bene. Ti piace disegnare? Molto. Allora imparerai presto a scrivere, perché scrivere è come disegnare, ma con le lettere. Ora da solo, forza. Così. Leggi la frase. Una, santa, cattolica, apostolica. E questa chi è? La Spagna, cosa sennò? Scrivila di nuovo. Bravissimo. Sei diventato molto più veloce. Ci sono un mucchio di inviti. Non ti farebbe male uscire di casa. Ti accompagno dove vuoi. Cecil Beaton. Mi piacerebbe. È iniziata la stagione di danza. Ci sono Dimitris Papaioannou e Jan Fabre, al Teatros del Canal. Le poltrone dei teatri sono molto scomode per me. Non voglio andar via prima della fine. Sei stato dal dottor Galindo? No. Sono stufo dei medici. E come ti procuri l’ossicodone? Me lo procura un amico, sua madre è farmacista.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *