RADIO SANREMO

Ascolta RADIO SANREMO 93.6 diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.

Tel: +39 334 272 7426

Oh, mi sento così sofisticata. All’amore. Alla semplicità. A te. A noi. Per sempre. Fino a quando siamo felici. Posso tenere il tappo? Fai raccolta di ricordi? Beh, sono bei ricordi. È squisito. “Consommé, pesce, mais, caviale, biscotti, manzo, caffè, carote, curry, composta, cavolo ” Gesù. Kate, hai preso di nuovo la mia penna stilografica? Oh, è qui Da qualche parte. Vorrei che non venisse sempre usata dagli altri, non riesco più a scriverci. Dov’è? Grazie. Non hai ancora finito? Io non finisco mai. Manzo con purè di patate alla Katie. È uno spezzatino. È quello che ho detto. Perché sei triste oggi? Beh, è domenica e non sono andata a messa. Mi ci puoi portare domenica prossima? Certo, se mi sveglio. Tradimento. Pensavo avessi detto che sai cucinare. Sì che lo so. Mi ha insegnato Baba. Oh, non devi mettere tanto aglio nelle vivande. Solo un pezzettino, al massimo. Non credi in Dio? Ci credo quando guido a o miglia all’ora. Dipende. Non voglio andare in chiesa da sola. Va bene, ti accompagnerò fino al porticato. Ti è piaciuta la messa? Ho dimenticato che mi stavi aspettando. Non è strano? No, non è strano. Lì dentro torni ad essere una ragazza da convento, immersa in crocifissi, cuori sanguinanti, l’inferno. E io resto fuori a leggere sulle bombe atomiche. Mi dici cosa ci trovi? Non sono mai stata una ragazza da convento. Hai intenzione di avere una delle tue crisi di pianto? No. È solo che è così strano. Non sembri essere la stessa ragazza che sparge forcelle in tutto il mio studio. Là dentro, torni alle tue barbare origini. Beh, mi piacciono la messa, Dio e le cose buone. Quando non ci vado, mi sento svuotata di ogni bontà. So che tu la odi. Io non la odio, mi rende solo perplesso. Ecco, annusa questo. Un fiore di maggio per una ragazza di maggio. Non sono le funzioni o le leggi, che uniscono due persone. Vieni, ti offro da bere per lavare tutta la santità che hai appena accumulato. Kate? Kate. Sono qui. Vieni, ci sono Mary e Malachi. Oh, lui è quel tipo odioso che abbiamo incontrato una volta per strada. Oh, non badare a lui. Una ragazza derise la sua virilità una volta, e lui non l’ha mai dimenticato. Chi è Mary? Solo un’amica. Cosa devo fare? Chi dirai che sono? Dirò che sei Kate Brady, mia ospite per l’estate. Ha rimosso tutti i dipinti di Laura. Bestia. Ho sentito. Non volevo vivere con tele imbrattate. Questa è Kate, tu l’hai già vista. Ah, brevemente. Si è dissolta come la rugiada del mattino. Molto piacere. Mary Maguire. Molto Ciao. Kate, puoi prepararci il tè? Non vi accomodate? Appena in tempo. Mi permetta. Posso fare da sola. Posso finire di imburrare il pane? Lo faccio sempre, in questo edificio imponente. “Werther amava Charlotte in un modo che le parole non possono spiegare. Sapete come l’aveva incontrata? Mentre lei tagliava pane e burro.” Le fa fare il pane in casa con la farina integrale? Josie compra il pane al villaggio. Così lei è la figlia del ‘Signor Irlanda’ Ho sentito che la sua famiglia è arrivata con le accette per far fuori il povero Eugene. Le storie in Irlanda vengono sempre esagerate. Beh, Laura si farà una bella risata, quando lo verrà a sapere. Oh, che bella tovaglietta da tè. È un regalo di nozze? Suppongo che per lei questo sia come una luna di miele. “Luna di miele: Il tempo durante il quale la sposa crede alla parola d’onore dello sposo.” Citazione H.L. Mencken, nato nel o, editore, critico, biografo, lessicografo, oh, e sadico. Lei è una ragazza intelligente. Vedo una lacrima sagace nel suo occhio. Io sono un poeta, e vedo queste cose. Mi dica, Kate Non le dispiace se la chiamo Kate, vero? Cosa pensa davvero di Eugene e delle sue traduzioni? Sono certa che siano molto ben fatte. Insignificanti, però, lo deve ammettere. Lui dice che non importa quello che fai, se sei convinto del tuo lavoro. Non è bellissimo? II suo successo più grande è la solennità di queste affermazioni. È un uomo coscienzioso. Oh, la nebbia della cecità umana. Sa qual è la sua più grande ambizione? Scrivere un poema che gli faccia fare soldi. Lei non lo conosce affatto. Il suo volto è pieno di mancati best-seller. Smettila, Mary. Sei sempre più snob. Altro che snob. Ma questo che importa? Io sono bella. Faccio io da madre? Da zia, piuttosto. Kate, hai portato le tazze sbagliate. Heathcliff, hai un atteggiamento piuttosto virile, considerando la situazione. Contro tutte le leggi della natura, tu sembri più giovane, se tale cosa è possibile. Vogliamo ritirarci nella grotta? Comincio a stancarmi di quello che sto sentendo. Ti ho detto del nostro viaggio all’ovest? Dove la rivolta irlandese è molto evidente, nei fossi così come nei muri. È stato meraviglioso. Così ventoso e primitivo. Sono lieto che vi siate sbarazzati della vostra ossessione cittadina. C’era una donna con una faccia da Brunilde in pensione. E ti posso dire che non c’erano crepe nella sua armatura. Hanno pescato uno squalo e lo abbiamo mangiato. Nuotavamo di notte. Anche la polizia lo ha trovato divertente. Quando sono arrivati. Beh, buon per voi che siano arrivati. Oh, non saprei. Senti, perché la prossima volta non ci andiamo tutti? Tu, io, Malachi,



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *