Radio Radical 88.4 FM Matera

Radio Radical 88.4 FM Matera, Ascolta Radio Radical 88.4 FM Matera diretta FM Online, Radio Radical 88.4 FM Matera radio streaming On air…

Dice qualcosa riguardo l’incontinenza. Cos’ha a che fare con la pipì? E’ incontinenza anale. Mai sentita. Ah, significa che non posso più chiudere il mio sfintere. E che la merda uscirà tranquillamente da me. Giusto. Avrò bisogno di un pannolino. Giusto. Ma accade molto raramente. Quindi, firmi qui? Non posso certamente operarmi da sola a casa. Giusto, Valerie? Giusto. Ecco a cosa mi ha portato. . Tutta colpa di una Ladyshave. In effetti mi depilo soltanto per colpa di Kanell. Se non l’avessi incontrato, questo non sarebbe mai accaduto. Sei depilata? Cosa? Se sei depilata. No, perché me lo chiedi? Perché mi piacerebbe depilarti qualche volta. Questo è il mio indirizzo. Questo è certamente uno degli appuntamenti più spontanei. Così non mi escono calli alle ginocchia. Vuoi scoparmi adesso? Sei troppo giovane. Peccato. Vestiti. Helen, ciao. Sono Robin, l’infermiere. Ho delle notizie per te, abbiamo deciso di operarti molto presto. Quindi verrai operata all’ano. Un punto molto antigienico. In effetti il più antigienico dell’intero corpo. Il camice, per favore. E’ necessario che tu sia nuda. Completamente nuda? Esattamente. Problemi? Sì. Perché? Penso che sia semplicemente orribile. Tutti loro parlano solo di come sembri. Oh, sono tutti professionisti. Sì, certamente. Professionisti. Riesco a sentire ciò di cui parlano. Nel mio subconscio. Allora impazzirò, fra qualche anno, e nessuno saprà il perché. Uh, la Radio la gonna anche. Ah. Sì, è così per alcuni pazienti. Mmm. Ok. Eccitata? Sì. Molto bene. Che stai scrivendo? Una lista dei miei passatempi. Devo pensare a cosa sacrificherò all’inesistente Dio, cosicché mi risparmi dall’incontinenza anale. Ok. E cosa vuoi offrirGli? Punto O punto Droghe o prostitute. Sì, giusto. E’ un grande sacrificio, credo. Ecco un sedativo per te. Questo rende il passaggio all’anestesia generale facile e tranquillo. Ecco. Ha colpito forte la mia ugola. La mia è abbastanza sensibile. Lo so perché succhio cazzi. Quando te lo spingono giù in profondità, capisci? Un classico. Già, o qualcosa del genere. Anche la tua fidanzata ha problemi di conati? Uh, no, non fa molto orale. Peccato. Già, anch’io la penso così. Cosa pensi anche tu così? Niente. Stiamo parlando di insufficienza di orale. Ah. Mmm. Carino. Valerie! La tua fidanzata? Be’, stiamo avendo una sorta di pausa. Wow. Da quanto? Due anni. Va bene. Ecco. Posso chiamarti qualcuno? I tuoi genitori? No. I miei genitori sono morti tragicamente. Davvero? Potrebbero questi occhi mentire? Penso di sì. Giusto. Molto bene. Ok, vieni qui. Che c’è? Dov’è la penna a sfera? Chiamerai i miei genitori, ok? Sì. Questo è di mio padre. Sì. E questo di mia madre. Devono arrivare nello stesso momento. Ok. E’ importante. Capito? Te lo prometto. Ok. Uniti al capezzale della figlia. Ok. Senti, è il piede. Mi da costantemente calci. Lo senti? Non così forte. Dai, la faccia non fa così male. Ti sei lavata? Fammi vedere il culetto. Tutto a posto. Questo pomeriggio, la città olandese di Enschede è stata scossa da una grossa esplosione. I primi rapporti sul fuoco alla fabbrica di fuochi d’artificio erano solo vaghi, però dopo è diventato una certezza. Enschede, ore dopo l’esplosione. Nuvole di fumo ancora salgono in cielo e danno una prima impressione della grandezza del disastro Radio Adesso è come se ci fossimo baciati. Visto che c’era la mia saliva sopra. Tieni. E’ meglio dei giocattoli di plastica. E’ capitato che ci fosse un cameraman dell’emittente televisiva locale olandese TV Oost al sito. Le sue immagini sono un documento cinematografico dei minuti di terrore che sono accaduti. Nah, troppo stretto per me, va’ sul tuo materasso. Ah! Vieni qui, piccolino. Dopo la nascita di Toni i miei genitori litigavano solo. Spegni la candelina, tesoro, ed esprimi un desiderio. Per favore fa tornare dentro papà. Tadaa! Per te. La cosa più bella era la riconciliazione dopo ogni battaglia. Qualche volta dovevi aiutare un po’. Alla fine non vollero più essere aiutati, e divorziarono. E mi misero in collegio. Ma non potei rimanerci a lungo. E fortunatamente c’erano altri, che avevano assolutamente bisogno del mio aiuto. Ok, metti semplicemente le tue dita dentro. E poi odorale. Fallo ancora. Ciao. Fa’ come se fossi a casa tua. Lui è Michael . Il ragazzo per cui Corinna ha perso la testa. Ciao. E Michael ha altri vantaggi. Porta la migliore erba in città. Hai i soldi? Controlla che non rubi niente. Prendo i soldi. Allora, cosa fai? Vendo droghe. Nah, intendo nel tuo tempo libero. Ascolto la musica. Fico. Hmm E Radio cosa ascolti? Minimal. Uh! Smettila. Smettila! Ridammi l’orsetto! Adesso! Il tuo orsetto sembra completamente rovinato. Dobbiamo seppellirlo, Toni. No! Ridammelo! Hai dei seni stupendi. Quando faccio il bagno mi immergo sempre. Mmm. Allora tutto è caldo. Caldo? E silenzioso. In qualche modo ci si sente Radio protetti o qualcosa del genere. Come un bambino. Come un bambino? Mi piacerebbe davvero essere di nuovo piccola. A te? No. Non so come comportarmi coi bambini. Mi sono fatta sterilizzare. E cos’ha detto tua madre? Non lo sa. E’ andato tutto bene.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *