Radio PNR

Ascolta Radio PNR diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.

e dunque apparirebbe di nuovo il signor Magistral. E piuttosto che questo, qualsiasi cosa! È assolutamente necessario evitare che Anita sappia che io. in momenti di cecità intellettuale e sensuale. fui capace di sollecitare i favori di quella birbante. Capisco perfettamente. Lei vuole ricattarla. Ho bisogno di un consiglio, Alvaro. Che faccio? Calma, calma. Deve licenziare Petra. Ma lei non si preoccupi per questo. lo mi impegnerò ad appianare tutte le difficoltà. Petra se ne va da questa casa. Addio spie! Petra? Petra se ne va? Sì, lui mi ha incaricato di licenziarla. dice che è insolente, che ti tratta male. Mio Dio! Lo ha notato? Bah! Stupidina, non spaventarti! Lui l’ha presa alla leggera. Mi ha confessato di avere un’avventura con lei. Ha un’avventura con lei? Mio marito? Mio marito. a cui ho sacrito gli anni migliori della mia vita. Che schifo! Non sarai mica gelosa? Non è gelosia, come sarebbe possibile? È schifo, ed una specie di rimorso. per aver sacrito ad un tale uomo. la mia gioventù. Calmati. La cosa più importante è che non si tratta di ciò che temevi. È molto probabile che la ragazza non sospetti nulla. che il suo ardimento non sia altro che un ricatto contro il suo signore. Su, stupidina, piangi adesso? Adesso che stai per raggiungere quella felicità. che ti è costata tanti anni di martirio? Su, amore mio! Mia cara! Su. Petra. Voglio averti più vicina. Ancora di più? Inoltre, qui non puoi stare. Il padrone è furioso. dice che tratti la signora con insolenza ed altezzosità. Sciocchina. non ho più bisogno di te in questa casa. Io entro ed esco senza alcuna guida. Ed ho pensato che potresti venire alla locanda. Che ne dici? Signorino, non ha bisogno di impegnarsi tanto. per convincermi a lasciare questa casa. Figlia, se la prendi così non insisto. No, signore, è lei che non mi permette di spiegarmi. lo voglio andarmene, ma non voglio andare alla locanda. Una cosa è che abbia i suoi capricci. ed un’altra è che mi regali ad i suoi amici, portandomi in giro. Ma, Petrina, non è così. È per il tuo bene. Ma stia tranquillo. Stasera chiederò il mio salario e me ne andrò felice.

Telefono: +39 0131 822518



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *