Radio Onde Furlane

Ascolta Radio Onde Furlane diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.

Aggiungi al tuo sito.

Perché non sei morto, punto! Robin Ci sarà qualcosa che posso fare per renderti le cose più sopportabili. Portami via da qui. Temo che sia fuori discussione. Mi dispiace. Ma qualcuno ci ha mai provato? Nessuno al mondo con il grado di disabilità di suo marito può sopravvivere fuori da un ospedale. Ma ho osservato quello che fanno le infermiere e se avessimo in casa un respiratore, non vedo per quale motivo non dovrebbe funzionare. Lasci che le spieghi. Suo marito è vivo solo perché una macchina respira al suo posto. Se quella macchina dovesse rompersi suo marito sarebbe morto in meno di due minuti. Perdoni la mia franchezza. Sono stato abbastanza chiaro? Sarà un po’ triste andar via dopo tutti questi anni. Ma da quando Muriel è morta, non riesco più a stare dietro a tutto. Le cose, sa cominciano a sfuggirti di mano. Sì. Ci sono molti lavori da fare. Il tetto è in buono stato? Una parte, sì. Perché ci sono tante finestre murate? Ah, sì, quelle sono le mie stanze. Muriel diceva che in questo modo si risparmiava tanto di riscaldamento. Ah, diceva così? C’è da fare parecchio, ma potrebbe andare. Il problema è che non ho dodicimila sterline. Nemmeno una cifra che ci si avvicini in realtà. Per me andrebbero bene anche undicimila, al limite diecimila. Posso arrivare a settemila. Settemila? In contanti. E si libererà di questo posto per sempre, e anche di Muriel. Sì. Davvero? Sì. Come va stamattina, Robin? Ha dormito bene? Ha un bell’aspetto. Buongiorno, caro. Buongiorno, Margaret. Ho quasi finito, signora. Pensa che potrei farlo anch’io? Non vedo perché no. È come un aspirapolvere. Posso provare? Prego. Deve solo Sì. Bene. Oh, no, scusi. Lasci, lasci fare a me. Una volta presa la mano, credo che potrei riuscirci. E perché vorrebbe riuscirci, signora Cavendish? Dottor Khan. Robin e io, vorremmo farle una domanda, vero, Robin? Una macchina per respirare come questa può funzionare solo in ospedale? È solo una macchina, basta attaccarla alla corrente e si accende. Perché me lo chiede? Robin lascerà l’ospedale. Ha idea del rischio che corre? Sì. Certo, lo so, il rischio è che possa morire. Robin? Posso continuare a vivere qui o uscire e forse morire? Esatto. Che stiamo aspettando? Su, su Non dovevamo scendere? Solleva, solleva il tuo lato così possiamo portarlo finalmente giù. È pesante. Sinistra, sinistra. Sto andando a sinistra. Scusa, alla tua destra. Dunque questo è il letto di Robin. Sì. E accanto al suo va il letto di Diana? È quello che vuole, sì. Ma poi Robin avrà un’infermiera quando.. Nessuna infermiera, solo Diana. Ma, insomma non potrà restare con lui ogni minuto del giorno e della notte. Dovrà pur fare la pipì, no? Lei ha me. Cinque sterline che non ce la farai mai. E se invece ce la faccio? Vinci cinque sterline, no? Andata Pronti? a tutti, amici miei. Arrivederci, ragazzi. Buona fortuna, Robin. Ci si vede, Paddy. Torno a prendermi le cinque sterline. Mi mancherai, amico. Dove credete di andare? Stiamo portando mio marito a casa. Non avete il mio permesso. Che cos’è, una prigione? Sono un suo detenuto? Che cosa pensa di fare?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *