Radio Incontro Sport 105.8

Ascolta Radio Incontro Sport 105.8 diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.

Aggiungi al tuo sito.

Edward! E’ cosi’ pericoloso e stupido. La gente diceva che ero bravo in quello. Ero orgoglioso di me. E poi? Non volevo piu’ essere il burino bravo nelle risse. Volevo essere forte come Harold. Lo sei. E adesso devi promettere a tua moglie, mai piu’ risse. Mai piu’. Promesso. Posso chiederti una cosa? Voglio toglierti le calze. Be’, credo di farlo meglio io. Cosi’ marroni. E’ stato quel giorno che sono venuta da Henley. Un miglio. Il campo dovra’ essere spianato ancora prima di domani, Sara’ fatto, signor Rammage. Florence! Come sei arrivata? Quanto ci hai Ho preso il treno per Henley e camminato nel bosco. Avevo una mappa. Non mi sono persa una volta. Sette miglia. E poi ho mangiato un arancio sul muretto vicino alla chiesa, guardando giu’ verso la valle. Guardavo la mappa e pensavo: ‘Dista solo un miglio ormai, e non sono mai stata piu’ felice’. Dritto. Scusa. [J.S.Bach, Suite No in Sol per violoncello Preludio] No! Andava bene? Bene. Ho fatto un buon lavoro? Si’. Sei felice? Molto. Bene. Ho del lavoro da fare. La’! L’hai visto? Uno zigolo giallo? No! Andava veloce e basso su di la’. Un verdone? Uno sparviero. Sul serio, Florence, gli unici che indovini sono i pettirosso. E i merli. Che devo fare con te? Su. Di qui. Quasi a casa. Florence, non si ricordera’ di te. Lo dici tutte le volte. Un giorno potrebbe. Ma puo’ elencare ogni quadro dell’Ashmolean. Marjorie? Ciao, sono Florence. Sono venuta a trovarti. Me? Perche’ io? Non ho fatto niente di male. Ti ho portato una cosa interessante. Dal museo. Ne abbiamo gia’ parlato. Mi hai detto cose che non avevo mai saputo. Oh! Uccello. ‘La caccia notturna’. E’ il suo ultimo. Guarda quella prospettiva. Mi hai detto che quando era giovane coloro’ di blu i suoi campi per protesta contro il cibo noioso. Si’, Vasari dice che l’abate gli dava zuppa di formaggio e torta di formaggio ogni giorno! Ho pensato che potremmo dipingerlo, farne una copia insieme. Un falso! Faccio del te’. [J.S.Bach, Suite No. in Do per violoncello Bourree] Ce ne sono ancora due. Stanno germogliando, ma vanno bene. Pelale e buttale dentro. Poi faremo qualcosa per questo pavimento. C’e’ un secchio o Florence! Florence! Dobbiamo farti vedere qualcosa. Vieni qui. Florence. Florence! E’ bellissimo. Veramente. Abbiamo dato una mano. Ho messo del verde. Anch’io. E del marrone. Ma e’ stata la mamma. Davvero, e’ stata la mamma. Per Uccello i cavalli sanno tutto. Una volta erano selvaggi, ma hanno invertito i ruoli. Ora sono con i cacciatori. Si sentono colpevoli. Lo vedi dai loro occhi. Meraviglioso. Bravissima, mamma. Ti vogliamo bene, Florence. Su, Edward. C’e’ molto da fare. Grazie. [J.S.Bach, Partita No. in Mi per violino Preludio] Florence, non e’ una ragazza adorabile? E’ quella che mi ha fatto il bagno? No, cara. L’amica di Edward. Anne, metti i cucchiai in tavola? Va bene. Harriet, proprio li’. E i cucchiai vicino al coltello. Marjorie, vuoi venire a sederti? Si’, cara. Ehm, mamma? Tu ti siedi li’. Io mi siedo qui. Sposa quella ragazza. E Florence si siede qui ed Edward, si siede li’. No Sono felice che tu sia qui, mia cara.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *