Radio Fantastica 101.2 FM

Ascolta Radio Fantastica 101.2 FM diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.

Aggiungi al tuo sito.

Se sono pesci pilota sono loro che guidano Te l’assicuro, sono pesci pilota Ascolta, pilota Si Però sento che oggi sarà una giornata strana Trentacinque, hai visto Rosa ? E’ in buone mani, tesoro A proposito di mani, hai visto le mie? Non sono ancora invecchiate, sono fini, delicate, esperte Ok. Andiamo Me l’ha soffiato sotto il naso Julien, guarda un po’ che gambe Si, sono tirate a lucido le puttane oggi, non trovi? Senti un po’, si chiamano remore Quanto? Non sembri un granchè, invece non avevo mai visto un affare così Non esci molto Ero così orgoglioso del mio Non è poi così male Allora signori, sono finiti i paragoni? Io devo andarmene Dite un po’ ne avete fatte di follie Spero di non aver fatto nascere una vocazione E’ stato il bastardo a non fermarsi, perchè temeva che ci provassi Allora? Che io sappia non fa venire i brufoli Possiamo tornare? Ma certo, telefonate al centralino e chiedete di Rosa Ma non più di due, nel caso vi venissero strane idee Attenzione all’AIDS! Non c’è Rosa? Prepareremo un avviso “Rosa è sulle scale” “Rosa torna subito” E oggi cos’è? Respira, e sentirai il suo profumo Baciamisulla guancia Se passa la brigata Non ha nulla da temere Non l’ha toccato con un dito. Lui vorrebbe, ma lei niente In due anni non si è mai fatta arrestare O Gilbert è molto potente, o lei è molto furba Peggio! E’ piena di salute Su questo non giurerei Piuttosto credo che Gilbert sia influente E’ quello che dicono Sai una cosa? Stiamo diventando sempre più stupide, ho controllato sul Webster Le remore sono ventose Cos’è il Webster? Un dizionario Ci ha chiamato ventose! Rosa! E’ vero chi mi hai rubato il legionario? Il tuo legionario dice scemenze Sai cos’è una remora? Una specie di cappello? Remora, non fedora! Sono pesciolini con le ventose che si fanno trasportare dai pescecani Ecco qua! C’è bisogno del Webster? Dovrei chiarire questa cosa Così presto? Non ho avuto il tempo di parlarle Sarà una cosa lunga? Credi? Si, sarà una cosa lunga Sparisci, non restare con noi, così ci danneggi Lascia perdere Rosa, è testarda come l’inferno Non ne sono così convinto Può essere No! Sono desolato, abbiamo chiuso. Una festa Sarò qui tutto il giorno Se vuole Non ci disturberà affatto. Arrivederci Il tuo orologio è in ritardo, Jeannot. Si. Ma piano piano tornerà all’ora giusta e così avrò guadagnato un giorno A giovedì, pollastrella A giovedì, Max Sono belle, ma ingombrano. Aspetta almeno che le abbia viste! Le vedrà anche se le metto dietro Gilbert non sarà contento Credi che abbia paura di Gilbert? No. Io sono Corso E i Corsi non hanno le teste vuote Infatti avete le teste dure come i muli Non dico di no Dio sa che lavoro con tanti di loro Eccoli Gilbert sarà contento Dovresti prendere esempio, Yvette. Dammi tempo, Roma non è stata fatta in un giorno Guarda là Ho pensato a quest’inverno. Ci sono dei buoni saldi per le pellicce Il mio visone è consumato Vai da Pierrot, ho un conto aperto con lui Lo so, ma vorrei che venissi con me a scegliere! L’ultima volta noi Mi prendi in giro? Io? Non so nemmeno come si fa ì Sai perchè te lo chiedo? Mi sembra di essere una signora se ci sei tu Vuoi sposarmi anche tu? Sarebbe scandaloso Colpisci, Rene! “Abbiamo anni e vogliamo divertirci” “E’ bello fare festa” “Abbiamo anni, è il periodo migliore” “per divertirsi e festeggiare” “Dal tramonto all’alba faremo festa” “senza curarci del mondo” “Viviamo come se non ci fosse un domani” “e divertirci da matti stanotte” Credi che non ti abbia visto? Quando andranno verso i tavoli sali a nasconderti Grazie, Jeannot. Smettila, non è il momento. Lasciami stare, mi fa bene. Sono una sentimentale. Per i miei anni ho avuto il più bel regalo del mondo Ho incontrato l’amore e poi non so più che ne ho fatto Buongiorno sig. Leon Tutto bene? Ecco qua Bene C’è il conto, non c’è il Conte Bisogna ringraziare ora, Rosa Continua così Non preoccuparti Neanche tu “Dio, che cosa può fare un uomo quando è innamorato di te” “Dio, che cosa può fare un uomo quando si ha la fortuna di piacergli” “Dio, quanto amo i tuoi folli occhi quando mi dici: è per sempre” “Dio, la vita sarebbe così



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *