Radio Company Easy

Ascolta Radio Company Easy diretta FM Online, radio streaming On air Qualità e trasmissione continua.

Aggiungi al tuo sito.

Il giorno e’ nostro e la notte e’ loro, e fintanto che seguiamo le regole restera’ tutto cosi’, ma ora siamo adulti. Sento la loro pressione su di noi. Rachel, chi vive con voi in quella casa? Alcune di queste cose sicuramente si potranno vendere. Puliti e restaurati risulterebbero dei bei pezzi. Questo ad esempio, potrebbe essere un bel pezzo. Fiammingo, forse XVII secolo. Sicuramente ci sono altre proprieta’ appartenenti alla famiglia, altri possedimenti? Quel soffitto e’ quasi del tutto divorato all’umidita’, giovanotto. Questa casa va ben oltre le vostre capacita’. Un ritorno in Inghilterra sarebbe forse l’idea migliore. Noi non siamo inglesi, signor Bermingham. Non inglesi di nascita forse, ma pero’ a tutti gli effetti Non c’e’ un nome per cio’ che siamo. Rachel, la tua e’ una storia per spaventare i bambini affinche’ stiano buoni, non diversa dalle storie raccontate nel villaggio. E tu che ne sai? E’ la storia che ha portato i miei genitori e i loro al lago. E’ la storia che tiene chiusi me e mio fratello nelle nostre stanze, la notte. E’ una punizione. I nostri genitori hanno seguito le regole insegnandoci a seguirle, ma alla fine non le tollerarono piu’. E quando avremo raggiunto il nostro scopo, come gia’ fatto da loro, ce ne andremo allo stesso modo. Pensi che voglia vivere cosi’? Spaventata dalla vita, dal toccare chiunque viva. Maledetti. Rachel, noi creiamo il nostro destino. Nessuno e’ maledetto per morire. Maledetto per morire? La nostra maledizione e’ vivere. Vattene, allora. Non mi sei d’aiuto. Non sei utile a nessuno. No. No No Ti prego. Non lasciate mai che un estraneo varchi la soglia della vostra porta. Perdonatemi! Dove stai andando, traditore? Togliti dalla mia strada. La tua strada? Sei in combutta con i tuoi amici lassu’, vero? Che ne pensi, traditore? Tenetelo, ragazzi. Lasciatemi! Lasciatemi! Lasciatemi stare! Ecco, qui. Combatteremo la nostra guerra, a modo nostro, chiaro? Non abbiamo bisogno di te qui, storpio. Non abbiamo bisogno di traditori da queste parti. Mi hai capito? Ho ucciso uomini migliori di te! Lasciami passare. Ti sei fatto male da solo? Non e’ niente. E’ stato un uccello. Mi ha graffiato. Sei malato, Edward. Non si puo’ andare avanti cosi’. Con chi sei stata? Domani me ne andro’, con te o senza di te. Non voglio trasformarmi in cio’ che sono diventati loro. Edward, lo so che sei tu. Non mi fermerai. Nessuno lasci l’altro da solo. Non e’ la tua ora! Ho rispettato le regole! Rachel. Sii una buona sorella. Alimenta la nostra immortalita’. Ho seguito le regole! Sono stati nelle nostre stanze. Tu hai portato il signor Bermimgham in questa casa, vero? E’ colpa tua! Rachel, ho dovuto farlo. Non ci faranno del male se gli ubbidiamo. C’e’ solo la camera da letto principale, ora. Dove vai conciata cosi’? Non sopravviverai la’ fuori. Rachel? Non pronunciare il suo nome, Sean. Guarda chi e’, mamma. Mi occupero’ io di lui. Sei tu. Che cosa vuoi? Sono qui per vedere suo figlio. Vieni a vedere il danno da te compiuto, vero? Gli dica che sono qui, la prego. So cosa stai facendo. Gli dica che mi spiace per cio’ che ho detto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *